Esistono molti libri sulla morte ed il morire, e quello che segue non vuole essere una bibliografia completa, ma una scelta di testi chiari ed espliciti che permettono ad ognuno di avvicinarsi al tema della morte, del morire e dell'accompagnamento, seguendo le tracce narrative ed i riferimenti bibliografici che si avvicinano maggiormente alla propria sensibilità ed ai propri interessi.

 

Dell'invecchiare, dell'essere fragili, inadeguati, perfino del morire parliamo ormai di nascosto. Ai bambini è negata l'esperienza della fine.

Scritto fra il 1884 e il 1886, questo racconto è considerato uno dei capolavori di Tolstoj e di tutta la grande scuola realistica dell'Ottocento.

Siamo in tanti a domandarci come moriremo. Temiamo di terminare la nostra vita in uno stato di disfacimento, relegati in un letto, incontinenti, dementi.

"La morte la nascondiamo come se fosse vergognosa e sporca. Nella morte, vediamo soltanto orrore, assurdità, sofferenze: é invece il momento culminante della vita,

Che cosa significa la parola 'eutanasia? Decisione di alleviare il dolore, decisione di interrompere i trattamenti, oppure l'atto di provocare la fine della vita?